Kaspersky, nota compagnia specializzata in dispositivi di sicurezza informatica (che probabilmente conoscerete per il celebre antivirus), ha reso noto che nel 2013, solo in Europa, ben 11,7 milioni di videogiocatori sono stati truffati. L’Italia è il terzo paese più colpito, con i suoi 75080 casi registrati. Il fenomeno, purtroppo, pare sia destinato ad aggravarsi ancora di più, con il lancio di PS4 e Xbox One, console che sfrutteranno ancora di più l’online e che spingeranno molti più videogiocatori ad acquistare online tramite la propria carta di credito o usando quella dei genitori. Questo, almeno, è il parere Raoul Chiesa, noto esperto di sicurezza informatica, consulente presso le Nazioni Unite (UNICRI) e l’Agenzia Europea per la Sicurezza delle Informazioni e delle Reti (ENISA), che afferma: “Le nuove console sono sempre online, in più sono collegate ad account dov’è memorizzata la nostra carta di credito. Ovvio che facciano gola ai cyber criminali. Ne vedremo delle brutte: è normale“.

Le truffe avvengono in diversi modi, ma in genere questi cybercriminali tendono a sfruttare l’ingenuità dei giocatori, soprattutto quelli più giovani, per farsi comunicare i dati di accesso al loro account (nome utente/e-mail e password), per poi scoprire i dati della carta di credito associata a quel profilo di gioco oppure per rivendere l’intero account, con tutti i giochi acquistati dall’utente.

Ma le console non sono l’unico bersaglio preso di mira dagli hacker: anche chi gioca su PC deve stare molto attento, soprattutto se sceglie la via dell’illegalità e cerca di scaricare copie pirata dei videogiochi. Un esempio lampante sono i cosiddetti “trojan” o “cavalli di troia” – malware che si nascondono nel PC per spiare e recuperare i dati sensibili degli utenti (spiegazione volutamente molto semplificata, in modo che anche i meno esperti possano comprendere) – che hanno attaccato tantissimi internauti che in realtà credevano di scaricare GTA 5 per PC (che, ricordiamo, attualmente è esclusiva PS3 e Xbox 360).

Tuttavia, non è certo mia intenzione fare del terrorismo gratuito, quindi ci tengo a chiudere questo articolo rassicurando i videogiocatori: le console, così come i computer e qualsiasi altro strumento tecnologico, vanno usate con responsabilità. Non c’è nulla di male nell’acquistare online con una carta di credito (anche se io consiglio sempre di usare una prepagata), però ogni qualvolta dovete rivelare i vostri dati sensibili, informatevi e controllate cosa state facendo. Internet esiste proprio per questo.

Giovanni John Improta
Vi siete mai chiesti come nasce un sito di videogiochi come GameBack? Semplice, una mattina mi sono svegliato e mi sono chiesto: ma io cosa so fare? Mah, l'unica cosa in cui sono bravo sono i videogiochi, sai a quanto potrà servirmi.... Beh, il resto è storia come si suol dire. Ringraziatemi o insultatemi su Facebook, Twitter, o Ludomedia

One Response to “Allarme da Kaspersky: PS4 e Xbox One usate per rubare i dati delle carte di credito”

Lascia un commento