Lo studio di S.T.A.L.K.E.R. ritorna con una delle sue serie storiche

GSC Games World, dopo alcuni anni di totale silenzio, sembra rinato. Lo sviluppatore russo, ricordato principalmente per i tre S.T.A.L.K.E.R., aveva infatti smesso di produrre giochi dopo Call of Pripyat, uscito nel 2009.

Dalla sostanziale chiusura di GSC Games World si erano formati due nuovi studi, che hanno entrambi continuato ad orbitare su tematiche molto vicine a S.T.A.L.K.E.R.: 4A Games, che ha realizzato la serie tratta dai libri di Metro, e Vostok Games, lo sviluppatore di Survarium. Anche un terzo studio, West Games, si era presentato come erede materiale e spiriturale di GSC e aveva lanciato una campagna Kickstarter per Areal, progetto che si è però spento tra segnalazioni di una possibile truffa su cui ancora non si è fatta piena luce.

 

Oggi, abbastanza a sorpresa, GSC Games World annuncia il proprio ritorno, e lo fa non con un nuovo S.T.A.L.K.E.R. ma con Cossacks 3, un’altra delle sue serie storiche. L’ultimo Cossacks era uscito nel 2006, e questo nuovo capitolo viene presentato come una reinvenzione contemporanea di Cossacks 1, addirittura del 2001.

Personalmente non ho mai giocato a nessun titolo della serie, quindi non so essere più preciso, ma Cossacks 3 dovrebbe essere bene o male un ibrido Grand-Strategy/Tattico con battaglie in tempo reale tra migliaia di soldati; qualcosa di più o meno accostabile ai Total War, insomma. Sappiamo invece per certo che ci saranno 5 campagne single player e un totale di 12 nazioni giocabili.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Cossacks 3 uscirà su PC (Windows, Mac e Linux) verso fine 2015/inizio 2016.

Lorenzo Forini
Sono nato a Bologna nel 1993, videogioco da sempre, e da sempre mi ha affascinato l'idea di andare oltre al solo giocare, di cercare di capire cosa c'è nascosto in ogni titolo dietro al sipario più immediato da cogliere. Se i videogiochi sono una forma d'arte, forse è il caso di iniziare a studiarli davvero come tali.

Lascia un commento