Si è appena conclusa la prima delle principali conferenze dell’E3 2015. Ad aprire le danze è stata Bethesda, che questa notte tra le 03.00 e le 04.00 ha parlato di tutte le novità che ci attenderanno in questo 2015 e non solo. Se l’orario proibitivo vi ha impedito di assistere alla diretta, nessun problema! Qui sotto potete trovare la replica dell’evento e un breve ma completo riassunto per ricapitolare tutti i principali annunci di Bethesda.

Conferenza Bethesda E3 2015 – video replica

Conferenza Bethesda E3 2015 – riassunto

La conferenza si apre con il nuovo DOOM. Poche parole, poi due corposi video di gameplay del gioco. Notevole il comparto grafico, davvero eccezionale, e spettacolari animazioni di uccisioni con fucili a pompa, al plasma, minigun, motosega e tanto altro. Mostrato anche un breve teaser della modalità multiplayer, che sarà a tutti gli effetti un FPS arena, basato su velocità e prontezza di riflessi.
Annunciata anche la modalità Snapmap, che permetterà di creare e istantaneamente condividere contenuti aggiuntivi, come nuovi livelli, per DOOM.

Mostrato poi un trailer di Battlecry, un team based action game, free-to-play, con uno stile che ricorda Team Fortress 2. La beta sarà presto disponibile: è possibile iscriversi per partecipare su battlecrythegame.com.

Dopodiché è il turno di Dishonored 2, che si mostra in un nuovo trailer. Il secondo capitolo della serie vedrà la possibilità di scegliere tra due volti noto come protagonisti: la piccola Emily Kaldwin, ora cresciuta, oppure suo padre Corvo. Il gioco sarà disponibile solo per PS4 e Xbox One, oltre che PC.
Annunciato anche Dishonored Defintive Edition, un remaster di Dishonored, che includerà tutti i DLC e sarà disponibile anche per next-gen.

Un breve lasso di tempo viene dedicato anche a The Elder Scrolls Online, da poco arrivato anche su PS4 e Xbox One.

Svelato anche The Elder Scrolls Legends, un gioco di carte strategico free-to-play, che unisce Skyrim e TESO.

Arriva poi il momento atteso da tutti: Fallout 4. Il gioco uscirà il 10 novembre 2015. Dopo una lunga sequenza di artwork, si passa subito ad un video del gameplay. Si parte con la creazione del personaggio, maschio o femmina, a scelta. Il gioco inizia, per la prima volta nella saga, prima della grande guerra. A 200 anni di distanza dal conflitto nucleare, muoveremo i primi passi nel vasto mondo liberamente esplorabile. Le novità e le feature messe in mostra sono davvero tante e molto, molto interessanti, per usare un eufemismo. Ecco un piccolo riassunto:

  • Per la prima volta nella serie, il protagonista parlerà.
  • Sarà possibile viaggiare in compagnia di un amico a 4 zampe. Il nostro cane potrà anche eseguire diversi ordini, tra cui attaccare per aiutarci in combattimento ma anche recuperare oggetti per conto nostro.
  • Enormi possibilità di crafting di armi. Saranno presenti 50 modelli base, ampiamente personalizzabili con oltre 700 modifiche.
  • Sarà possibile personalizzare anche l’armatura, che tra le altre cose potrà essere dotata anche di un jetpack, come si è visto nel video di gameplay mostrato durante la presentazione.
  • Sarà addirittura presente una funzione che permetterà di creare case e accampamenti (in stile Minecraft, per intenderci), con possibilità di implementare abbellimenti estetici, come neon e luci colorate, oltre che torrette, mine e altri strumenti difensivi.
  • Sarà disponibile un’app per iOS e Android che permetterà di usare il Pip Boy tramite il proprio smartphone, senza mettere in pausa il gioco.

Nella collector’s Edition del gioco, sarà presente una riproduzione del Pip Boy di Fallout 4. Quest’ultimo, è fornito di un apposito slot in cui inserire il proprio smartphone, che potrà poi essere utilizzato tramite la schermata del Pip Boy.

Annunciato inoltre Fallout Shelter, un gioco mobile disponibile già da oggi su dispositiv iOS (iPhone e iPad). Si tratta di un gestionale, che permette di creare e dirigere un vault, oltre che tutti i suoi abitanti. Fallout Shelter è completamente gratuito e non richiede una connessione internet.

Giovanni John Improta
Vi siete mai chiesti come nasce un sito di videogiochi come GameBack? Semplice, una mattina mi sono svegliato e mi sono chiesto: ma io cosa so fare? Mah, l'unica cosa in cui sono bravo sono i videogiochi, sai a quanto potrà servirmi.... Beh, il resto è storia come si suol dire. Ringraziatemi o insultatemi su Facebook, Twitter, o Ludomedia

One Response to “E3 2015: conferenza Bethesda – riassunto e video replica”

Lascia un commento