Dead Space 2

Con un comunciato ufficiale, Electronic Arts ha annunciato ieri la chiusura di Visceral Games. Lo studio, precedentemente noto come EA Redwood Shores, era in attività dal 1998 e nel corso degli anni ha prodotto quasi 30 giochi, inclusi titoli come “Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re”, “Dante’s Inferno”, “Battlefield Hardline” e la serie di “Dead Space”.

 

Attualmente Visceral era al lavoro su un titolo Action Adventure ambientato nell’universo di Star Wars, per il cui sviluppo era stata assunta anche la ex scrittrice della serie di Uncharted, Amy Hennig. Nello stesso comunicato, Electronic Arts fa sapere che lo sviluppo del gioco continuerà presso una serie di altri studi della compagnia, capitanati da EA Vancouver. La data d’uscita, originariamente stimata per il 2019, potrebbe slittare più avanti.

In aggiunta a questo, rispondendo ad un presunto “feedback dei giocatori” e “seguendo grossi mutamenti nel mercato”, pare che il titolo sarà alterato nella sua struttura fondamentale, per diventare “un’esperienza più ampia che permetta maggiore varietà e influenza da parte del giocatore” “dove i giocatori vorranno tornare a divertirsi per molto tempo ancora”. Non è chiaro cosa si intenda esattamente con queste affermazioni, ma è probabile che il gioco smetterà di essere un’avventura sostanzialmente lineare e assumerà una qualche connotazione open world e/o multiplayer.

 

Cosa succederà al personale di Visceral è a sua volta poco chiaro, con EA che si limita a dichiarare di essere “nel mezzo del trasferire il maggior numero possibile di membri del team ad altri progetti e team all’interno di EA.

Lorenzo Forini
Sono nato a Bologna nel 1993, videogioco da sempre, e da sempre mi ha affascinato l'idea di andare oltre al solo giocare, di cercare di capire cosa c'è nascosto in ogni titolo dietro al sipario più immediato da cogliere. Se i videogiochi sono una forma d'arte, forse è il caso di iniziare a studiarli davvero come tali.