Guida completa a Total War: Warhammer, parte 12

Pagina 12 - Uominibestia

— Clicca qui per leggere le altre pagine della guida —

… e in un’epoca di oscurità, l’uomo si fece bestia e la bestia si fece uomo.

Anonimo

 

Uominibestia

 

Gli Uominibestia, chiamati anche “gor” (termine che potremmo tradurre con “essere bestiale”) sono creature ibride, nate dalla mutazione di uomini causata dagli afflussi di energie caotiche. Tutti gli Uominibestia hanno una componente fisica e alcuni tratti mentali propri dell’uomo (inclusa una discreta e spesso sottovalutata intelligenza), in aggiunta a quelli di qualche animale; la maggior parte degli Uominibestia del Vecchio Mondo mostrano tratti caprini, taurini o equini. Gli Uominibestia vivono nelle foreste in branchi semi-nomadi, chiamati Branchi Bercianti, compiendo razzie e agguati ai villaggi e alle carovane delle razze più evolute. Tutti gli Uominibestia nutrono un profondo, innato disprezzo per ogni forma di civiltà, ma odiano in particolare l’uomo, che in epoche remote li ha sconfitti in una lotta per il territorio e li ha costretti a rifugiarsi nelle foreste e nelle regioni più impervie del Vecchio Mondo.

Gli Uominibestia sono un esercito basato sulla mobilità, la velocità e la forza d’urto, ben fornito di unità di tutte le tipologie ma carente in tiratori e scelte super-pesanti.

 

Strategia nella campagna

Regole speciali Campagna:

  • Tutti gli eserciti degli Uominibestia sono delle Orde, come i Guerrieri del Caos, ma a differenza di questi non subiscono perdite di logoramento dovuti alla vicinanza di più eserciti distinti. Gli Uominibestia non possono quindi in alcun caso possedere Insediamenti o stringere Accordi commerciali.
  • Gli Uominibestia non possono avere nessuna relazione diplomatica con le fazioni Umane e Naniche.
  • Ogni volta che gli Uominibestia stringono con successo un qualsiasi trattato, tutti gli eserciti della fazione ricevono un malus alla Furia bestiale per un numero variabile di turni.
  • Ogni 8 turni di gioco, alla fazione viene presentato l’evento unico Luna Oscura. Esso permette di scegliere uno tra 4 esiti, e produce grandi bonus e alcune limitazioni all’intera fazione per un numero ridotto di turni.

 

Regole speciali Eserciti:

  • Furia bestiale:
    La Furia bestiale funziona esattamente come la Combattività (vedi Orchi e Goblin), permettendo di generare eserciti addizionali controllati dall’IA chiamati Branchi bercianti quando è sufficientemente alta o causando logoramento quando è troppo bassa.

Modalità Eserciti:

  • Agguato degli Uominibestia:
    Questa Modalità rimpiazza la normale “Modalità neutra” che gli eserciti di tutte le altre fazioni hanno a disposizione. L’Agguato degli Uominibestia è identico alla normale “Modalità neutra”, ma ogni volta che si attacca un altro esercito c’è una possibilità di trasformare la battaglia da campale in imboscata.
  • Sentieri delle bestie:
    I Sentieri delle bestie funzionano esattamente come la Via sotterranea (vedi Nani).
  • Saccheggio:
    Il Saccheggio funziona esattamente come l’Assalto, ma aumenta anche la Furia bestiale dell’esercito.
  • Accampamento nascosto:
    L’Accampamento nascosto funziona esattamente come l’Accampamento, ma l’esercito che lo utilizza diventa anche invisibile alle altre fazioni, esattamente come se si trovasse in modalità Imboscata. Se un esercito nemico entra a portata non viene comunque scatenata un’imboscata, e se l’esercito in Accampamento nascosto viene individuato la Modalità viene immediatamente annullata (bloccando anche un eventuale reintegro/reclutamento/costruzione).

Modalità Reclutamento:

  • Locale (quando in Modalità Accampamento nascosto)

Modalità conquista Insediamenti:

  • Radi al suolo e profana:
    L’insediamento viene Raso al suolo, e la Corruzione del Caos nella Regione viene immediatamente aumentata di 100; l’insediamento continuerà a diffondere Corruzione del Caos nella Regione in quelle vicine. L’esercito che compie l’azione riceve anche un bonus di Crescita della popolazione per un turno pari a +8.
  • Saccheggia e radi al suolo:
    L’Insediamento viene Razziato, e poi istantaneamente Raso al suolo.

 

INIZIO

La campagna inizia al comando delle vostre orde nella provincia dell’Estalia, al confine meridionale dei regni bretonniani. Avete subito a disposizione due branchi di Uominibestia, in guerra con gli estaliani.
Nei primissimi turni potreste trovare positivo fondere i due branchi in uno solo, in modo da contenere i costi migliorando gli edifici del reclutamento di una sola orda. L’economia ha un ruolo determinante quando si gioca senza insediamenti; finire le risorse economiche avrebbe esiti catastrofici.

È molto importante non perdere alcuna battaglia in questa prima fase di gioco, poiché subire delle perdite vi debiliterebbe pesantemente, facendovi correre il rischio di perdere la campagna.
L’approccio corretto è attaccare una provincia alla volta, senza dichiarare guerra ai vicini, iniziando col radere al suolo dapprima gli insediamenti minori, in modo da ottenere oro e crescita dell’orda, indebolendo al contempo il vostro avversario. Non si deve cercare il conflitto in campo aperto con più di un esercito nemico: sfruttate la vostra predisposizione naturale per le imboscate al fine di avere la meglio un giorno dopo l’altro.
Quando sarete in grado di reclutare i Gor potrete permettervi di insidiare le capitali di provincia. Badate però che la scarsa resistenza alle armi da tiro e l’armatura leggera delle unità di tier basso degli zoccolati non vi saranno di grande aiuto negli assedi, e cercare di prendere il nemico per fame vi espone al rischio di essere ingaggiati dall’esterno. Giocare al gatto e al topo con i vostri nemici, continuando a radere al suolo gli insediamenti non appena vengono ricostruiti, oltre a fare i denti alle vostre bestie, garantisce crescita dell’orda e diffusione della corruzione, avvantaggiandovi turno dopo turno.

È importante non avere fretta di cercare battaglie epocali, è molto meglio sconfiggere pochi drappelli alla volta e poi sparire fino a che non si ripresenti una facile preda.

-Si sconsiglia di cercare il conflitto con le fazioni degli Elfi Silvani, in quanto la loro abilità magistrale per il tiro, unita alla scarsa resistenza delle truppe Gor, compromette grandemente l’esito di una eventuale guerra, e la loro distruzione non rientra nelle condizioni di vittoria-

 

 

Tempesta del Caos

L’arrivo dei Guerrieri del Caos è per gli Uominibestia un evento molto positivo. I norreni, infatti, inizieranno a sferzare i territori a nord e a radere al suolo insediamenti proprio come starete facendo voi più a sud. Con la fazione di Archaon avete a disposizione alcune funzioni della diplomazia, sebbene anche i trattati con questi vostri “cugini” causino delle penalità in furia bestiale. Siglare alleanze con loro non è necessario, a meno che vi troviate a combattere fianco a fianco nelle stesse battaglie, poiché avranno spontaneamente un comportamento affine alla vostra indole distruttiva.
Attaccando da nord, è più probabile che siano loro ad affrontare l’Impero, la cui distruzione rientra nelle vostre condizioni di vittoria. Potreste quindi scegliere di spostarvi, lentamente, verso sud, affrontando dapprima i regni meridionali, per poi penetrare nella regione dei Nani, e attaccarli dal loro confine meridionale. In questo modo, potrete incamerare grandi ricchezze dal saccheggio delle loro prospere città, e al contempo questi si vedranno minacciati lungo due fronti ben distanti, e non potranno concentrare simultaneamente le loro armate contro di voi e contro Archaon.
-È caldamente consigliato, se riuscite, di mandare in sostegno dei guerrieri del Caos alcune vostre risorse per prevenire la loro sconfitta, così da non essere lasciati soli ad affrontare tutte le fazioni che riusciranno a resistere alla tempesta del Caos-

Età della Pace

Qualora Archaon venisse sconfitto dalle forze dell’ordine prima che voi riusciate a concludere la campagna, potreste arrivare in questa fase di gioco in grave svantaggio numerico. Senza qualche esercito caotico a impegnare i nani da nord, questi riverserebbero tutte le proprie armate verso di voi, creandovi diverse difficoltà nel continuare la guerra. Cercate una strategia vincente impegnando gli eserciti dei nani lontano dalle loro città più imponenti, in modo da attaccarle poi a sorpresa e raderle al suolo. Considerate che i nani, oltre ad avere delle truppe ben più preparate delle vostre a sostenere una lunga guerra, godono anche di un’economia che permette di mantenere molti più eserciti dei vostri. Giocando in difesa delle proprie provincie hanno inoltre un reintegro molto veloce e possono nascondersi dietro solide mura equipaggiate con artiglieria.

Dovrete, in generale, prestare la massima attenzione a non essere accerchiati, poiché se venissero distrutte le vostre orde in questa fase di gioco fatichereste non poco a ricomporle da zero. Cercate, quando potete, di ingaggiare un esercito nemico alla volta con più di uno dei vostri, e alla lunga potreste avere la meglio.

 

Tattiche di Battaglia

Punti di forza:

  • Unità abbastanza veloci, adatte alle imboscate
  • Ottime opzioni mostruose, con diverse caratteristiche
  • Eroi che offrono un discreto supporto
  • Buoni saperi della magia
  • Contano molto sulla superiorità numerica

Punti deboli:

  • Truppe molto deboli contro ogni tiro e in generale molto poco resistenti
  • La disciplina spesso costituisce un problema
  • Poche unità di tiro
  • Difesa davvero poco efficacie

Utilizzare gli Uominibestia  

La disposizione iniziale degli Uominibestia in ogni battaglia richiede uno studio attento del territorio nel quale avrà luogo il combattimento e delle truppe di cui dispone il nemico. In una battaglia campale è impensabile far procedere la propria linea di fanteria dritta contro il nemico, poiché si subirebbero troppe perdite. Bisogna dividere le proprie forze in più gruppi di attacco nascosti, in modo da ingaggiare in modo imprevedibile l’avversario ed entrare immediatamente nella fase del corpo a corpo, minando la disciplina del nemico prima che egli faccia lo stesso con voi.
Le opzioni mostruose di questa fazione si prestano bene a rapidi ingaggi contro i folti ranghi corazzati del nemico, ma devono essere supportati con attenzione o subiranno in breve tempo gravi perdite rischiando la rotta.
Una strategia vincente potrebbe essere quella di indurre il nemico alla carica mostrando solo alcune unità pesanti mentre le altre sono mimetizzate, in modo che questo avanzi portandosi in una posizione che ci permetta di caricarlo su più lati o da dietro.

Affrontare gli Uominibestia

Condurre una guerra contro gli Uominibestia è molto complesso. Inseguirli per distruggere le loro orde non è semplice, potendo questi accamparsi senza essere visti anche all’interno delle vostre provincie, e il metodo più efficacie diventa la loro completa eliminazione sul campo di battaglia, cercando di non fare fuggire neanche i battaglioni in rotta.
Al momento della battaglia, occorre tenere le proprie unità molto lontane dalle foreste, possibilmente in una zona sopraelevata, così da poter mietere vittime col tiro dalla distanza e smorzare la carica delle bestie prima che vi piovano addosso.
Se si dispone di artiglieria è bene indirizzarla contro le grosse unità mostruose prima che esse possano ingaggiare delle nostre unità.
Qualora non si subisca in pieno una carica da dietro o sui fianchi, non dovrebbe essere improbabile che le nostre truppe corazzate resistano alla carica delle bestie e, una volta arrestata, passare al contrattacco non presenta particolari difficoltà strategiche.

 

Unità Migliori

  • Branco di Bestigor

I Bestigor sono gli Uominibestia caprini più corazzati e cattivi. Pur avendo una buona velocità peccano molto in difesa corpo a corpo, cosa che rende la spina dorsale della linea di fanteria dei gor molto poco resistente, soprattutto se impegnata in battaglie consecutive. Compensano in parte con un’ingente forza dell’arma e con danni penetranti.

  • Carro degli Spinogor

Carro da guerra guidato da un Gor e condotto da terribili Spinogor, creature simili a cinghiali mutati dal caos e addomesticati dagli Uominibestia. Dotato di buoni parametri, se usato a dovere può falcidiare i reggimenti nemici più compatti in modo da creare il vantaggio di cui le bestie hanno in generale bisogno per prevalere contro la linea nemica.

  • Minotauri

Una delle unità mostruose migliori del gioco, disponibili anche con scudi o armi grandi. Molto massicci e veloci, possono con facilità caricare la fanteria nemica in corpo a corpo scompaginandola e infliggendo gravi danni, sebbene da soli non riescano ad atterrare la disciplina delle truppe più esperte. La variante con scudi permette di resistere al tiro nemico, grande ostacolo ai mostri in generale, e di aumentare la corazza. La variante con grandi armi invece sacrifica una parte di difesa sull’altare dei danni contro unità grandi.

 

 

  • Cigor

Oltre a disporre di un gigante simile a quello delle altre fazioni, gli Uominibestia possono contare su questa particolare tipologia di artiglieria. A differenza dei cannoni o delle catapulte, quando venisse ingaggiato o dovesse esaurire le munizioni, un Cigor rimane un gigantesco minotauro ciclopico descritto come “pazzo ed estremamente pericoloso”. Molto efficacie prima dell’ingaggio corpo a corpo delle linee di fanteria per infliggere ingentissimi danni là dove c’è maggior densità di nemici corazzati, in virtù soprattutto dei danni ad area e penetranti causati dai massi che lancia.

 

  • Toro Sanguinario

Il toro sanguinario è l’eroe corpo a corpo degli Uominibestia. Molto grosso anche per essere un Minotauro, esso è in grado di dare filo da torcere a molte delle unità che potrebbero trovarsi a sbarrargli il passo. È inoltre dotato di alcune abilità in grado di potenziare sensibilmente i parametri di attacco o difesa delle unità nelle sue vicinanze, offrendo un bilanciamento almeno parziale all’eventuale carenza di armatura delle truppe.

 

 

Alberto Iunco
Mi chiamo Alberto, e sono nato nel 1996 a Torino. Fin da quando ero piccolo ho sempre trovato stimabile l'apporto che i giochi e i videogiochi danno alla crescita delle persone, sostenendo il loro grande potere educativo. Nel tempo libero videogioco su PC, e scrivo guide dei titoli che più mi appassionano.