Il gioco non è soltanto una passione, un’attitudine, è qualcosa di più. Per rendere l’esperienza piacevole nel modo più giusto è necessario vivere in un ambiente che sia confortevole, accogliente e che renda il gioco un momento di distacco dalla realtà. La stanza da gioco perfetta deve avere alcuni requisiti per essere davvero come i giocatori più appassionati desiderano. 

Del resto, arredare la propria casa (o almeno una stanza) come una sala giochi è il sogno di ogni appassionato giocatore sin da bambino. Realizzarlo non è così difficile, basta seguire delle semplici regole che partono dalla scelta attenta e precisa dei complementi d’arredo. Sì, perché una scrivania non vale l’altra, esattamente come una sedia o un poggiapiedi. In una stanza da gioco perfetta è indispensabile optare per un arredamento versatile e comodo perché il tempo che si trascorre davanti a pc o televisore è molto. L’età non conta, l’appena maggiorenne così come l’uomo più adulto hanno la necessità di occuparsi della loro passione più grande stando però attenti al loro corpo e al loro benessere. 

La stanza da gioco perfetta: come si sceglie 

Arredare la stanza da gioco perfetta non è un’operazione da poco. La prima regola da seguire è quella di scegliere ogni cosa con criterio e attenzione. La sedia ergonomica è l’elemento che andrà scelto prima di ogni altro perché la schiena, obbligata a stare nella stessa posizione per molte ore, potrebbe subire danni. Stando seduti su una sedia ergonomica che segua il movimento naturale del corpo questo eventuale problema non si presenterà. Decisamente sconsigliato scendere a compromessi su questo dettaglio. La sedia ergonomica è indispensabile per il benessere della schiena e di tutto il corpo.  

Il gioco è passione, questo si sa, ma è importante sapere anche quale posizione assumere per non recare danno alla spina dorsale. Una postura corretta è ciò che si deve ricercare se si sta ore ed ore seduti nella stessa posizione. 

A seguire si dovrà pensare una scrivania che sia abbastanza grande da ospitare il computer, il televisore, le console e qualsiasi altro strumento tecnologico necessario a chi si dedica al gioco e che abiterà ogni giorno la stanza. 

Immancabili mensole e cassetti dove riporre i giochi e tutto ciò che serve per una perfetta gaming room. 

La stanza da gioco perfetta: dettagli oltre gli arredi  

Organizzare una stanza da gioco perfetta è importante perché si tratta di un ambiente in cui i giocatori trascorrono molte ore del loro tempo, per questo deve essere rassicurante, accogliente e familiare. I complementi d’arredo non bastano. È indispensabile anche utilizzare i giusti colori alle pareti, quelli che sappiano dare il meglio dello spazio e dello stile dell’ambiente. Insomma, una nuance non vale l’altra neanche in una stanza dedicata esclusivamente ai videogiochi.  

Si può dare libero sfogo alla fantasia (quale ambiente è più adatto!) tenendo sempre conto di alcuni suggerimenti che non sono regole ma consigli preziosi.  

Evitare di scegliere tinte troppo scure per stanze di piccole dimensioni e poco luminose, farlo significherebbe rischiare di trasmettere sensazione opprimente. Sì a colori accesi, magari giocando con un solo muro colorato lasciando bianco il resto della gaming room.   

Giovanni John Improta
Vi siete mai chiesti come nasce un sito di videogiochi come GameBack? Semplice, una mattina mi sono svegliato e mi sono chiesto: ma io cosa so fare? Mah, l'unica cosa in cui sono bravo sono i videogiochi, sai a quanto potrà servirmi.... Beh, il resto è storia come si suol dire. Ringraziatemi o insultatemi su Facebook, Twitter, o Ludomedia