A partire dal 18 Dicembre saranno disponibili, per il download, ben 3 nuovi contenuti aggiuntivi per il nuovo videogioco Action appartenente alla ormai storica saga zombesca.

L’annuncio arriva direttamente da Capcom, che spiega anche che sarà una esclusiva temporale per Xbox360. I contenuti saranno a portata di Pad pochi giorni dopo anche per tutti i giocatori su PS3Ogni add-on apporta una nuova sfida per i giocatori, con nuove modalità online. Il prezzo di ciascun DLC sarà di 320 Microsoft Point, oppure si potrà decidere di comprare tutti gli add-on in un unico pacchetto, per “soli” 720 Microsoft Point.

I tre DLC si chiamano “Survivors“, “Onslaught” e “Predator“; Ogni contenuto aggiuntivo apporterà una nuova modalità nel multiplayer.

Nella modalità “Onslaught“, per esempio, due giocatori dovranno cooperare per sopravvivere a numerose orde di morti viventi e nello stesso tempo cercare di mandare le belve nell’area avversaria.

Nel DLC “Predator“, un giocatore vestirà i panni di un temibile mostro (Ustanak) e cercherà di uccidere tutti gli altri giocatori (per un massimo di 5 unità), che dovranno giocare d’astuzia per metterlo fuorigioco.

In “Survivors“, invece, i giocatori (un massimo di 6) si potranno scontrare in una mappa. La particolarità di questa modalità sta nel fatto che quando il giocatore viene ucciso, questo passerà nella squadra avversaria (zombie), finché non “assaggerà” un umano dell’altro schieramento.

Ecco tre video che mostrano il gameplay di ciascuna modalità, pubblicati direttamente dalla Capcom. Buon divertimento!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=xXI9C3fWx4E]

 

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=6Ef85rM7_ic]

 

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=IAfi0EKML5g]

Snap2692
Questo utente è troppo pigro o troppo impegnato a giocare per completare il suo profilo.

One Response to “3 nuovi DLC online per il nuovo Resident Evil 6”

  1. […] Susan asks…Was the microsoft/Xbox live point generator created by microsoft?I want it really bad b… microsoft/Xbox live point generator created by microsoft? […]

Lascia un commento