Quando un calcio di punizione diventa più pericoloso di un rigore

Fifa 16 immagine in evidenza

Segnare su punizione, in FIFA 16, non è affatto difficile come alcuni potrebbero pensare. Anzi, è l’esatto contrario: una volta imparato il metodo giusto, fare gol su calcio piazzato diventa davvero una passeggiata, e una punizione dalla giusta posizione può diventare più pericolosa di un calcio di rigore. In questo articolo, vedremo alcuni trucchi per riuscire a segnare sempre su calcio di punizione in FIFA 16.

In FIFA 16, le punizioni dipendono principalmente da tre fattori:

  • Il tiratore: colui che calcia la punizione.
  • La posizione: da che punto e da che distanza bisogna battere la punizione.
  • Il tipo di tiro: a giro, di potenza, su schema…

Prima di poter vedere concretamente i metodi migliori per fare sempre gol su calcio di punizione in FIFA 16, occorre capire bene quanto e in che modo i tre fattori sopra citati influiscono sulla traiettoria della palla.

Il tiratore del calcio di punizione

La scelta del tiratore del calcio di punizione è fondamentale. Scegliere un giocatore piuttosto che un altro, infatti, può cambiare completamente la traiettoria del tiro. Qui di seguito, vi elenco le statistiche più importanti da tenere in considerazione, spiegando quanto e come influiscono sulla traiettoria della palla.

Precisione punizioni

Più è alto questo parametro e maggiori sono le probabilità che la palla andrà a finire esattamente dove avete mirato. Se, al contrario, questa statistica è bassa, è molto più facile che il pallone venga calciato in un punto diverso da quello a cui avete mirato.

Per fare qualche esempio pratico e forse più intuitivo, immaginate di voler tirare nel punto X. Nel caso il parametro precisione punizioni sia molto alto, la palla, quasi sempre, finirà molto vicino ad ad X. Se invece la statistica è bassa, la palla può potenzialmente finire anche piuttosto lontano.

FIFA 16 precisione punizioni

Confronto tra un giocatore con alta precisione punizioni (immagine in alto) e uno con scarsa precisione (immagine in basso). Il punto rosso è dove state mirando, mentre la parte bianca è dove la palla potrebbe finire

 

 

È come se tiraste un dado, e se fate 6, la palla va esattamente nel punto in cui avete mirato, indipendentemente dal fatto che il tiratore abbia 99 oppure 1 in precisione punizioni. Il problema, invece, si pone se tirando il dado esce un numero diverso da 6. In quel caso, se il calciatore è molto abile, la palla finirà ad appena qualche centimetro dal punto a cui avete mirato; se invece non è un buon tiratore, allora la palla andrà molto più lontano da dove avreste voluto.

Effetto

Anche la statistica effetto è molto importante: più è alto questo parametro, e più la traiettoria della palla riuscirà ad essere curva. Naturalmente, riuscire a far girare molto la palla è fondamentale. Scavalcare la barriera dall’alto, ad esempio, diventa molto più facile, in quanto la palla si alzerà e poi scenderà molto rapidamente, consentendovi di superare molto facilmente anche i giocatori più alti.

Un’altra importante conseguenza è che quando si fa un tiro a scavalcare con giocatori con parametro effetto elevato, occorre caricare di più la barra del tiro. Come detto in precedenza, infatti, la palla segue una traiettoria molto più curvilinea e inizia a scendere molto presto e molto rapidamente, dunque è necessario tirare più forte per fare in modo che il pallone si alzi abbastanza da scavalcare la barriera, prima di iniziare a scendere.

Potenza tiro e tiro dalla distanza

Infine, può essere utile tenere in considerazione anche i parametri potenza tiro e tiro dalla distanza che, anche se sicuramente meno importanti dei due precedenti, possono fare la differenza tra un gol e un tiro parato. Queste due statistiche, infatti, determinano rispettivamente quanto il tiro sarà potente (e dunque difficile da parare) e quanto il giocatore può essere pericoloso quando la punizione è lontana dallo specchio della porta.

I migliori tiratori di punizioni di FIFA 16

Se siete curiosi di sapere chi sono i migliori tiratori di punizioni di FIFA 16, al primo posto troviamo la giovane promessa del Bayer Leverkusen, Hakan Çalhanoğlu, un vero fenomeno nel battere i calci piazzati, seguito subito dopo da un maestro nell’arte delle punizioni, che con la sua, ormai famosissima, “maledetta” si è conquistato la medaglia di argento: Andrea Pirlo. Al terzo gradino del podio, Zlatko Junuzović, un altro ottimo tiratore, anche se sicuramente una spanna sotto gli altri due. Se siete curiosi di conoscere anche altri abili battitori, potete dare un’occhiata a questa top 10 pubblicata proprio da EA Sports.

La posizione del calcio di punizione

Un altro fattore molto importante da tenere sempre in considerazione è la posizione da cui si batte il calcio di punizione. Oltre alla distanza dalla porta, si deve tenere conto anche di quanto si è defilati verso destra o verso sinistra.

Punizioni da posizione centrale

Innanzi tutto, definiamo cosa si intende per punizioni da zona centrale (da vicino): per essere il più chiaro possibile e non dilungarmi in giri di parole, inserisco qui sotto un’immagine. I calci piazzati nella zona sbarrata di rossa sono quelli che andremo ad esaminare in questo paragrafo.

FIFA 16 punizioni centrali

Da questa zona del campo, consiglio vivamente una punizione con effetto a scendere, che punti a scavalcare dall’alto la barriera per poi finire vicino al palo più lontano dal portiere. Vista la vicinanza alla porta avversaria, infatti:

  • Un tiro ad effetto per aggirare dal fianco (non dall’alto) la barriera da una distanza così ravvicinata non avrebbe sufficiente spazio e tempo per finire abbastanza angolato. In parole semplici, in un buon 85% circa dei casi, la conclusone sarebbe troppo centrale e il portiere potrebbe facilmente pararla.
  • Un tiro di potenza sul palo del portiere, nel 95% dei casi viene parato senza troppi problemi dall’estremo difensore
  • Il tiro rasoterra a passare sotto la barriera può essere un’altra buona soluzione, tuttavia non si basa sulla vostra abilità e tutto dipende dalla vostra fortuna: se la barriera salta e il tiro è sufficientemente potente e angolato, riuscirete a segnare, ma se siete sfortunati e la barriera non salta, allora nulla da fare.

Sia chiaro: quando si è praticamente al limite dell’area, anche scavalcare la barriera dall’alto può non essere sempre facile, ma con il giusto tiratore e dopo aver imparato la tecnica giusta, in un buon 90% dei casi, fare gol è davvero un gioco da ragazzi.

A questo proposito, è importantissimo il parametro effetto del tiratore. Senza un buon valore in questa statistica, infatti, la palla scende più lentamente e scavalcare la barriera diventa più difficile (ma, comunque, non impossibile).
Anche avere un’alta precisione punizioni può fare la differenza (per i motivi spiegati qualche paragrafo fa, dove ho analizzato l’importanza di questo parametro).
Molto meno importante, invece, la potenza tiro e il tiro dalla distanza del giocatore che batte la punizione. Vista la breve distanza, infatti, in genere anche una conclusione non particolarmente potente, purché abbastanza angolata, è sufficiente per battere il portiere avversario.

A differenza delle punizioni da posizione più angolata, che vedremo nel paragrafo successivo, i calci piazzati da zona centrale possono essere tirati indipendentemente sia da un destrorso che da un mancino, senza avere particolari problemi in nessun caso. Generalmente, comunque, si consiglia di usare un mancino per le punizioni da destra e un destrorso per le punizioni da sinistra.

Punizioni da posizione angolata

Anche in questo caso, come prima cosa definiamo cosa si intende per punizione da posizione angolata (da vicino) con un’immagine. Come prima, le zone sbarrate di rosso sono quelle che andremo ad analizzare in questo paragrafo.

FIFA 16 punizioni angolate

Come potete notare già dall’immagine qui sopra, la principale differenza rispetto alle punizioni da posizione centrale è che da zona angolata scegliere un mancino piuttosto che un destrorso può essere più rilevante. Ogni giocatore, infatti, qualsiasi tipo di tiro egli faccia, tende a dare alla palla, sempre e senza eccezioni, un po’ di effetto verso l’interno. Questo vuol dire che un mancino fa girare sempre un po’ la palla verso destra, e un destrorso la fa girare sempre un po’ verso sinistra. Sempre, anche quando non fate un tiro ad effetto. Chiaramente, l’unica eccezione sono i tiri di esterno, per ovvi motivi.

Se nelle punizioni da zona centrale questo è un dettaglio di poco conto, quando si tira da una posizione più angolata sarebbe sempre opportuno usare un mancino quando si batte da destra e un destrorso quando si batte da sinistra. Il motivo lo spiego con un semplice esempio: ipotizziamo di avere un calcio di punizione sul lato destro del campo. Tutti i giocatori danno alla palla un effetto verso l’interno. Questo significa che un mancino fa girare la palla verso destra, e dunque sul palo lontano dal portiere (il punto in cui vogliamo mirare). Se invece tiriamo con un destrorso, la palla gira verso sinistra, verso il centro della porta, per cui la conclusione tende ad essere meno angolata e dunque più facilmente parabile dall’estremo difensore.

Con la giusta tecnica e con un giocatore abbastanza abile, si può tirare da qualsiasi posizione indipendentemente dal piede preferito del tiratore. Tuttavia, se non si ha a disposizione un calciatore con i parametri giusti abbastanza elevati oppure se si ha la possibilità di scegliere tra un destrorso e un mancino con statistiche simili, allora vale la pena di tenere conto delle informazioni scritte qui sopra.

Punizione da lontano

In questo articolo, con il termine “punizione da lontano” intendo un calcio piazzato piuttosto distante dalla porta (la zona sbarrata di rosso che vedete nell’immagine qui sotto) e con un avversario schierato con barriera a 3 giocatori.

FIFA 16 punizioni da lontano

 

Segnare su punizione dalla distanza non è facilissimo. Ci sono, ovviamente, molte meno possibilità di fare gol rispetto a calci piazzati da posizione più ravvicinata, ma imparando i giusti trucchetti può diventare quantomeno fattibile.

L’unico modo per avere perlomeno la possibilità di segnare su punizione da lontano è tirare di potenza (L1+O su PlayStation, LT+B su Xbox) e mirare al palo più lontano dal portiere. Un tiro normale viene parato dal portiere nel 99,9% dei casi.

Dal momento che i tiri potenti sono piuttosto testi, hanno una traiettoria molto meno curva e iniziano a scendere molto più tardi. Per questo motivo, tentare di scavalcare la barriera dall’alto è fuori discussione. Fortunatamente, però, avere contro una barriera a 3 giocatori (invece di 4) e soprattutto avere molto più spazio a disposizione (stiamo infatti tirando dalla lunga distanza) ci consente molto facilmente di aggirare la barriera dal fianco.

Se non abbiamo un giocatore con elevato valore nel parametro effetto, tuttavia, potrebbero esserci dei problemi: un tiro ad effetto che punti ad aggirare la barriera dall’interno, infatti, potrebbe non bastare. La palla rischia di girare troppo poco, non finire abbastanza angolata ed essere parata. Per questo motivo, come vedete nell’immagine qui sopra, quando si tira dalla distanza, consiglio di tirare con un mancino da sinistra e con un destrorso da destra. In questo modo, si può optare per una conclusione a giro di potenza che aggiri la barriera dall’esterno, e non dall’interno. Per evitare incomprensioni: aggirare la barriera dell’esterno significa tirare con un effetto verso sinistra quando si calcia da destra, e con un effetto verso destra quando si calcia da sinistra.

Se invece abbiamo a disposizione un giocatore con la statistica effetto molto alta, si possono seguire le regole base spiegate per le punizioni angolate e si può optare anche per un classico tiro ad effetto che aggiri la barriera dall’interno. Oppure, c’è anche un’altra valida e spettacolare soluzione: il tiro di esterno di potenza, che aggiri la barriera dall’esterno. Un tipo di tiro che sicuramente molto di voi hanno imparato ad apprezzare grazie ad uno dei gol più belli, una rete entrata ormai nella storia del calcio: la punizione di Roberto Carlos del ’97, durante Brasile vs Francia.

Segnare su punizione in FIFA 16 – consigli pratici

Finita questa lunga ma necessaria parte teorica, passiamo a dei consigli più pratici e concreti per riuscire a fare gol su punizione in FIFA 16. Come prima, dividiamo questa sezione in tre macro-paragrafi, suddivisi in base alla posizione dalla quale si tira.

Come segnare su punizione (sia posizione centrale che angolata)

Quando la punizione è da vicino (indipendentemente dalla posizione centrale o angolata), cercheremo di scavalcare la barriera dall’alto e mettere la palla nell’angolino alto più lontano dal portiere. Per riuscirci, ecco il procedimento che vi consiglio di seguire:

  1. Come prima cosa, scegliete il giusto tiratore. Per farlo, leggete bene la parte teorica vista prima sulle punizioni (da posizione centrale o da posizione angolata, a seconda del punto di battuta) e su quali sono e come agiscono le statistiche più importanti dei giocatori.
  2. Mirate esattamente sul palo più lontano dal portiere e più vicino a voi. Quello coperto dalla barriera, tanto per intenderci.
  3. Dopodiché spostate la mira leggermente verso destra se tirate con un mancino o verso sinistra se tirate con un destrorso, in modo da compensare l’effetto verso l’interno che la palla prenderà inevitabilmente. Quanto dovete spostarvi di lato dipende soprattutto dalla statistica effetto del giocatore (più è alta e più dovete spostare la mira).
  4. Caricate poco meno di due barre di potenza tiro. Se siete proprio al limite dell’area, caricate circa una barra e mezzo; se siete abbastanza distanti, invece, caricate anche due barre abbondanti. A seconda del giocatore e di vari fattori, queste indicazioni possono leggermente variare, ma non di molto.
  5. Mentre caricate il tiro, tenete inclinato l’analogico sinistro verso l’alto, in questo modo imprimerete alla palla un effetto verso il basso, a scendere.

Come segnare su punizione da lontano

Quando la punizione è da lontano, cercheremo di aggirare la barriera dall’esterno e mettere la palla sul palo più lontano dal portiere. Per riuscirci, ecco il procedimento che vi consiglio di seguire:

  1. Come prima cosa, scegliete il giusto tiratore. Per farlo, leggete bene la parte teorica vista prima sulle punizioni da lontano e su quali sono e come agiscono le statistiche più importanti dei giocatori.
  2. Mirate esattamente sul palo più lontano dal portiere e più vicino a voi. Quello coperto dalla barriera, tanto per intenderci.

A questo punto, le istruzioni cambiano a seconda del piede preferito del vostro tiratore e della posizione da cui state battendo la punizione.

Se tirate da destra con un destrorso o da sinistra con un mancino:

  1. Dopodiché spostate la mira verso l’esterno: verso sinistra se tirate con un mancino o verso destra se tirate con un destrorso, in modo da compensare l’effetto verso l’interno che la palla prenderà inevitabilmente. Quanto dovete spostarvi di lato dipende soprattutto dalla statistica effetto del giocatore (più è alta e più dovete spostare la mira).
  2. Caricate circa tre barre e mezzo di potenza tiro. Se siete piuttosto lontani o se il giocatore ha un alto valore nella statistica tiri dalla distanza, potrebbe anche essere necessario caricare intorno alle quattro barre.
  3. Mentre caricate il tiro, tenete inclinato l’analogico sinistro verso l’interno: verso destra se tirate da sinistra e verso sinistra se tirate da destra, in questo modo imprimerete alla palla un effetto verso il basso, a scendere.

Se invece tirate da destra con un mancino o da sinistra con un destrorso:

  1. Dopodiché spostate la mira verso l’interno: verso sinistra se tirate con un mancino o verso destra se tirate con un destrorso, in modo da compensare l’effetto verso l’interno che la palla prenderà inevitabilmente. Quanto dovete spostarvi di lato dipende soprattutto dalla statistica effetto del giocatore (più è alta e più dovete spostare la mira).
  2. Caricate circa tre barre e mezzo di potenza tiro. Se siete piuttosto lontani o se il giocatore ha un alto valore nella statistica tiri dalla distanza, potrebbe anche essere necessario caricare intorno alle quattro barre.
  3. Mentre caricate il tiro, tenete inclinato l’analogico sinistro verso l’interno: verso sinistra se tirate da sinistra e verso destra se tirate da sinistra, in questo modo imprimerete alla palla un effetto verso il basso, a scendere.

Giovanni John Improta
Vi siete mai chiesti come nasce un sito di videogiochi come GameBack? Semplice, una mattina mi sono svegliato e mi sono chiesto: ma io cosa so fare? Mah, l'unica cosa in cui sono bravo sono i videogiochi, sai a quanto potrà servirmi.... Beh, il resto è storia come si suol dire. Ringraziatemi o insultatemi su Facebook, Twitter, o Ludomedia

Lascia un commento