A quanto pare il titolo non ha convinto il critico videoludico

yooka-laylee

Dopo il gran polverone alzato dal suo 7 a The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Jim Sterling è tornato a parlare di un titolo atteso da molti nostalgici: stiamo parlando di Yooka-Laylee. Seguito spirituale di Bajoo-Kazooie, Yooka-Laylee è stato sviluppato da Playtonic Games, un piccolo studio composto da ex dipendenti di Rare all’epoca di N64. Il titolo ha raggiunto la fase di sviluppo grazie al supporto entusiasta dei backers di Kickstarter, che hanno raggiunto il goal minimo di 175.000£ in poco più di mezz’ora.

Sono passati poco meno di due anni da quel 1 maggio 2015 e ormai lo sviluppo è terminato: Yooka-Laylee è in arrivo l’11 aprile su PC, Xbox One, PS4 e Nintendo Switch, e a molte testate (compresa la nostra) sono già stati consegnati i codici per le review.

Nonostante l’embargo per le recensioni, Jim Sterling e Laura Kate Dale hanno rilasciato qualche insoddisfatto commento durante l’episodio 124 del Podquisition, soprattutto per quanto riguarda la legnosità del titolo, e hanno invitato coloro che hanno preordinato Yooka-Laylee a “pensarci due volte”. Insomma, non aspettatevi grandi parole da parte di Sterling per questo titolo nella sua recensione.

Appena rimosso l’embargo sarà disponibile anche la nostra recensione, vi aspettiamo!

Lorenzo Agonigi
Diciamo la verità, un giocatore che inizia la sua carriera prendendo in mano un controller del Nintendo 64 non può di certo considerarsi fortunato (avanti, venitemi a dire che voi avete capito subito come impugnarlo ù.ù).

Lascia un commento